x

Sun Odyssey 49 Performance

sun odyssey 49
Ultimo aggiornamento dell'articolo: 20 novembre 2019
97

ISun Odyssey 49 è l’imbarcazione che nella metà degli anni 2000 ha riscosso grande successo, grazie all’interpretazione del suo progettista P. Briand che la caratterizzò per la tuga bassa e filante che snellisce le linee e agevola i movimenti. I dislivelli contenuti permettono di passare facilmente da una parte all’altra della coperta, inclusa la zona di poppa, mentre il pozzetto del Sun Odyssey 49 Performance è tra i più spaziosi della categoria, ed è in grado di accogliere fino a dieci persone. Anche la soluzione ben studiata della base del tavolo permette una maggiore aerazione delle cabine degli ospiti. Scendendo sottocoperta si resta subito colpiti dall’ampiezza del quadrato, sensazione acuita dalla luminosità fornita dai quattro boccaporti apribili e dai sei oblò fissi, oltre che dai due metri d’altezza. La dinette è leggermente rialzata, mentre la cucina a murata è lunga oltre 3 metri. A dritta della scala la zona carteggio, con un piano lungo quasi due metri e la comoda seduta utilizzabile come Chaise Longue. Ben indovinato anche il dettaglio della svasatura del bordo del tavolo da carteggio affinché sia confortevole appoggiarvi il braccio. Le due cabine di poppa sono pressoché identiche, con buona aerazione e cuccette più grandi della media. A prua troviamo la zona armatoriale con ampio letto matrimoniale centrale, la parte dedicata al trucco dell’armatrice, diversi e comodi armadi, con un ampia toilette con box doccia separato. 

 
La storia del cantiere JEANNEAU ebbe inizio nel 1957 a Les Herbiers, Francia. Nel 1964 venne avviata la produzione delle prime imbarcazioni a vela, con l’Alizé, che ottenne subito un grandissimo successo. Negli anni ’70 il cantiere diventa un vero e proprio leader nella progettazione e costruzione di barche a vela abitabili, con i fantastici Love Love e Sangria, mentre negli ’80 Jeanneau si lancia nelle gare di motonautica assieme alla società di trasporti Graveleau, oltre a creare l’atelier JTA (Jeanneau Techniques Avancées) per la progettazione di prototipi da competizione ad alta tecnologia. Nel 1989 nasce la linea Prestige, che segna l’arrivo dei cantieri Jeanneau sul mercato dei Motor Yacht di lusso, con oltre 2.500 modelli Prestige prodotti fino ad oggi. Negli anni ’90, i cantieri Jeanneau entrano a far parte del prestigioso Gruppo Bénéteau, che ha acquisito anche il marchio CNB per la produzione di yacht dai 60′ ai 94′, così come di Lagoon per i catamarani e Montecarlo Yachts, per la realizzazione di yacht a motore fra i 65′ e i 105′. È in questa fase che assistiamo alla nascita della linea Sun Fast di cruiser-racer, con il lancio del Sun Fast 52, mentre dopo il 2000 il cantiere consolida ulteriormente il suo successo con la gamma di modelli Sun Odyssey. Nel 2014, Jeanneau presenta la sua prima barca di serie superiore ai 60 piedi, il Jeanneau 64. Al giorno d’oggi Jeanneau è diventato un indiscusso protagonista anche sul mercato delle barche a motore entrobordo, con le linee Leader, Velasco e NC. Visualizza scheda online.
TOP