x

M/Y “MELTEMI” – La prova in mare

Meltemi
Visits: 57

MELTEMI

Il Motor Yacht “Meltemi” fu costruito nel 1931 da J. Samuel White & Co., importante cantiere con sede nella cittadina portuale inglese di Cowes, e varato con il nome di “Braemar”, in onore della città scozzese famosa per avere dato i natali ai migliori comandanti del Regno Unito.

Sebbene sia stata concepita come Yacht, nonché contraddistinta dalla caratteristica eleganza algida dell’epoca edoardiana, le idee molto chiare del primo armatore, il comandate George Paxton, portarono alla costruzione di quella che è a tutti gli effetti una piccola nave, con uno scafo lungo 37 m in acciaio navale, cinque paratie stagne e due casse di zavorra per l’assetto.

Dopo il varo, Meltemi ha navigato per tutti i mari del mondo, fino ai tragici eventi della Seconda Guerra Mondiale, quando entrò in forza alla Royal Navy britannica, che la trasformò prima in pattugliatore, quindi in nave ospedale. Per “Braemar”, diventato nel frattempo “Clorinda II”, si tratta degli anni più bui. Dopo la guerra, l’imbarcazione fu restaurata e tornò ben presto ad attraversare gli oceani.

Dal secondo dopoguerra in poi

Dal 1982 al 1983 compie un giro del mondo, toccando Americhe, Australia, Hawaii, Figi, Sri Lanka e Canale di Suez, mentre a partire dagli anni ’90 fu ribattezzata “Meltemi” e utilizzata come lussuosissimo Yacht Charter. Con l’attuale armatore lo yacht conosce una seconda giovinezza, layout e arredi vengono riportati quanto possibile alle condizioni del varo: la massiccia pannellatura originale in mogano e quercia, i pavimenti in abete, i mobili, la pelle capitonné dei sofa e delle poltrone, i broccati dei tendaggi. La disposizione degli ambienti, riportata ai piani originali, è classica e razionale. Meltemi è in grado di navigare in tutti i mare, in ogni clima.

Gli interni…

Sul ponte principale troviamo anche la cosiddetta “music room”, che in origine era un vano adibito a “smoke room” e che accoglie il visitatore con atmosfere particolari e “di altri tempi”, caratteristica particolarmente apprezzata dal cantante Elton John, il quale negli anni ’80 trascorse molto tempo a bordo di “Meltemi” per comporre le sue musiche su un pianoforte a parete.

Verso prua troviamo le cinque cabine doppie per l’equipaggio, oltre un’area equipaggio, una cucina professionale e una cantina per i vini, mentre la zona notte per gli ospiti è situata a poppavia della sala macchine, in una posizione centrale volta all’ottimizzazione dell’assetto e dell’equilibrio. Qui troviamo due cabine doppie con letti separati e bagno privato e una suite armatoriale a tutto baglio, dotata di ampio bagno. Visualizza brochure.

TOP