x

Montecarlo 30 – La prova in mare

Montecarlo 30
Ultimo aggiornamento dell'articolo: 30 maggio 2019
894 visite dal 9/07/2018

Ricordate la barca condotta dall’agente 007 alias James Bond nel film Goldeneye? Si tratta di un Montecarlo 30, un motoscafo capace di eguagliare l’Aquarama special in termini di qualità costruttiva, potenza e vivibilità a bordo ma con una migliore maneggevolezza in mare. sviluppati in collaborazione con Bob Hobbs and Cal Connel, i monte carlo erano costruiti in fibra di vetro e furono i primi motoscafi con uno scafo “a gradini” per migliorare la stabilità. i motori erano montati in posizione centrale, in modo da abbassare il centro di gravità dell’imbarcazione, contribuendo così a migliorarne la maneggevolezza. Cal Connel progettò il sistema di trasmissione e Bob Hobbs si occupò della struttura dello scafo con l’aiuto dello stesso Connel. motori e raccordi erano gli stessi montati sulle riva a quel tempo. le maggior parte delle Offshores 30 poteva superare i 55 nodi di velocità massima in configurazione standard. le imbarcazioni venivano costruite dalla ram, la divisione di restauro del cantiere, ancora posseduta dalla famiglia riva.

Condividi post su:

TOP