x

Maxi Dolphin 65

maxi-dolphin-65
Visits: 1.632

Maxi Dolphin 65

Il MAXI DOLPHIN 65, disegnato dallo studio Luca Brenta, sorprende per il design accattivante caratterizzato dalla piccola tuga appena pronunciata che termina prima dell’albero, dall’ampio pozzetto con la poppa aperta e dalle spaziose passeggiate laterali rivestite in teak. Realizzato in kevlar e carbonio, dal dislocamento medio leggero e con linee di carena molto performanti, è il fast-cruiser che sorprende non solo per il design e le prestazioni a vela, ma anche per le soluzioni innovative come ad esempio il tender garage e la spiaggetta di poppa.

Gli interni, realizzati in teak, sono estremamente curati e ben studiati; 3 le comode cabine per gli ospiti, ciascuna dotata di bagno privato, alle quali si aggiunge la cabina separata per l’equipaggio. Il salone accogliente e sospeso, le ampie celle frigorifere realizzate in acciaio, la sorprendente zona studio-carteggio la rendono molto confortevole ed unica nel suo genere.

L’unità in oggetto è il primo Maxi Dolphin 65, dal design straordinario che non passa inosservato. Nel 2020 è stato sostituito il motore, con appena 55 ore di moto, e nel 2019 è stato aggiunto un nuovo Cod 0. Nel 2018 sono state sostituite le prese a mare ed è stato installato un nuovo Bimini di colore nero, mentre nel 2017 è stato aggiunto un gennaker in nylon.

Nel 2016 è stato completamente riverniciato lo scafo, la coperta, l’albero e il boma in carbonio; è stato aggiunto un fiocco in carbonio ed è stata aggiornata la chiglia con la nuova retrattile da 2,60 mt a 3,60 mt. Sempre nel 2016, sono stati revisionati i winch, il dissalatore e la centralina idraulica. Condizioni eccellenti, pronta alla boa.

Il cantiere MAXI DOLPHIN ha sede a Erbusco (Brescia) ed è stato creato nel 1987 da Vittorio Moretti, con una visione incentrata sull’utilizzo delle tecnologie più avanzate e sulla costante ricerca della bellezza e dell’eleganza, abbinate ad una sapiente maestria artigianale volta alla costruzione di sailing yacht unici e inimitabili. Il primo modello costruito dal cantiere è stato il 73 piedi “Carmen di Bellavista”, progettato da Bruce Farr e varato nel 1988, seguito dal 118 piedi “Viriella”, progettato da Germán Frers, due imbarcazioni costruite secondo quella ricerca dell’innovazione che è alla base del Gruppo Moretti.

A questi due modelli ha fatto seguito una lunga serie di imbarcazioni a vela, sia monotipi di serie (con la realizzazione di oltre 300 Dolphin 81), sia One-Off da 75 a 100 piedi, frutto della collaborazione con i maggiori Yacht Designer. Gli yacht Maxi Dolphin non sono soltanto tecnologicamente sofisticati, ma esprimono anche la personalità e la passione degli armatori nei confronti della vela.

La produzione a vela del cantiere è suddivisa in 3 linee: Custom (che include TP 52, NACIRA 67’, MD 73, MD75 e MD118); Semicustom (MD 65, MD100’) e Day Sailer (MD 33), alle quali si affianca anche una linea di Motor Yacht (dall’MD51 Power all’MD65 Power). Visualizza scheda.

 

Condividi post su:

TOP