x
Documento non valido ai fini contrattuali. Informazioni come a noi fornite, corrette ma non garantite.

RIVA – RIVA MALIBU

RIVA MALIBU, 1983, 2 x 324 HP CUMMINS, 860 ORE DI MOTO, DIESEL, ASSE, 2 CABINA/E, 1 BAGNO/I, GENERATORE, PASSERELLA IDRAULICA, +39 06 65 22 258/9, www.mediaship.it – CODICE ANNUNCIO W83243/M

Cantiere RIVA

Lo storico cantiere di motoscafi RIVA è tra i più rappresentativi dell’eccellenza del Made in Italy in campo nautico. Il cantiere nacque per opera del maestro d’ascia Pietro Riva nel 1842 a Sarnico, sulla sponda occidentale del Lago d’Iseo e, in origine, si occupava della riparazione e della costruzione d’imbarcazioni da lavoro tipiche della zona. Il figlio di Pietro, Ernesto, intuirà che il motore sarà il futuro della nautica da diporto e inizia a costruire barche di dimensioni sempre più grandi. Finita la Grande Guerra è Serafino Riva che orienta il cantiere alla produzione di scafi performanti in legno per competizioni motonautiche, Negli anni Quaranta Serafino è affiancato dal giovane figlio Carlo, futuro pioniere della nautica da diporto a motore, che però si discosta dalla filosofia progettuale paterna. Secondo Carlo, soltanto una produzione seriale e altamente qualificata potrà permettergli di realizzare il suo sogno: rendere il nome Riva sinonimo di yacht di lusso. Nel pieno boom economico italiano, l’Ingegnere Carlo Riva dà vita ad una serie di motoscafi in legno eleganti e raffinati, in cui coniuga l’eccellenza costruttiva con la cura maniacale dei dettagli. Tra questi spiccano l’Ariston, seguito dal Tritone (reso famoso da Anita Eckberg), dal Sebino, che inaugura la produzione in serie, e dal Florida, ispirato ai modelli americani in voga al tempo. Il mito della produzione Riva nasce nel novembre del 1962, quando l’Aquarama viene presentato al Terzo Salone Internazionale della Nautica a Milano e diventa da subito il sogno di tutti gli appassionati. Nel settembre 1969, Carlo Riva decide di vendere il cantiere alla statunitense Whittaker, pur mantenendo sempre le cariche di presidente e direttore generale. Nel 2000 il cantiere entra a far parte del Gruppo Ferretti. Da qui per Riva inizia una nuova, fresca e grintosa epoca anche grazie allo straordinario talento del designer bergamasco Mauro Micheli, fondatore insieme a Sergio Beretta di Officina Italiana Design, lo studio che disegna in esclusiva l’intera gamma di lusso Riva. È questa l’epoca dei prestigiosi Aquariva (2001), Riva 115 Athena (2006), SportRiva (2007), Riva 86 Domino (2009), Rivamare (2016), Riva 110 Dolcevita (2016) e del nuovo Riva 56 Rivale presentato lo scorso anno.

Leggi altro...
Ultimo aggiornamento dell'annuncio: 9 luglio 2019
Visite dal 09 Luglio 2018: 1.980
W83243/M • 1983 • € 50.000,00
Preview
CodiceW83243/M
Anno1983
Prezzo50.000,00
CategoriaFly
CantiereRIVA
ModelloRIVA MALIBU
ProgettistaRIVA
BandieraItaly
Motorizzazione2 x 324 CUMMINS
Lunghezza12,13
Larghezza3,85
Immersione (mt)0,90
Dislocamento (kg)11.900
Colore ScafoBianco
Materiale Scafovetroresina
Interni
Nr Cabine2
Cabina armatorialePrua
Nr WC1
WC elettrici
Nr Letti a castello2
Nr Letti matrimoniali1
Finiture interneLegno
TappezzerieCotone
Accessori Cucina2° frigorifero, Frigorifero
IntrattenimentoImpianto HI-FI
Motori
Numero Motore2
Marca MotoreCUMMINS
Potenza Motore (CV)324
Alimentazionediesel
Serbatoio Combustibile (LT)900
Ore di moto860
Anno motore1982
Velocità Crociera (KN)24
Consumo Lt/h per Motore35
Velocità Massima (KN)30
Numero batterie5
Anno batterie2012
TrasmissioneAsse
Elica MotorePale fisse bronzo
Serbatoio Acqua (LT)320
Impianti e Strumentazione
ImpiantiAncora, Boiler 220V, Boiler motore, Caricabatterie, Generatore, Impianto 12V, Impianto 220V, Salpancore di prua
StrumentazioneBussola, Ecoscandaglio, VHF
Generatore kw7
Numero GPS1
Pollici GPS11
Posizione GPSinterno
Tipo Autopilotapresente
Coperta e Scafo
Antivegetativa - Anno2015
Materiale prese a mareBronzo
Anno Prese a Mare2017
AccessoriGruette manuali per tender, Passerella idraulica, Passerella in acciaio e teak, Spiaggetta di poppa
Validità Rina01/07/2018
Validità zattera ( > 12mg )01/07/2018

Condividi barca su:

Torna alla pagina precedente
TOP